Coast to coast step 9°: Oklahoma City – Amarillo

de pointe en blanc by ilaria bianchi

10 novembre 2012

Oklahoma City – Amarillo (Texas)

259 miglia 4 ore di macchina

Oggi ci svegliamo in Oklahoma! La sveglia è all’alba come al solito e la prima tappa di oggi sarà la visita al monumento dedicato alla memoria delle 168 vittime della strage di Oklahoma City, l’attentato avvenuto nel 1995 contro l’edificio federale della città. L’impatto è fortissimo, l’edificio non esiste più… hanno preso il posto due enormi porte di marmo nero, una di fronte all’altra, che contengono uno specchio d’acqua che sprigiona una calma e un silenzio profondo. In cima a queste, sono indicati i numeri 9:01 e 9:03 ovvero gli orari delle due esplosioni. L’atmosfera è suggestiva, a tratti commovente, ci sono anche 168 sedie vuote che indicano ad una ad una, i nomi delle vittime; le sedie piccole sono dedicate ai bambini. Il pensiero è struggente e lo sono ancor più le fotografie, le poesie, i messaggi d’amore e i peluches appesi alla rete esterna. E’ incredibile come si respiri ancora questa tragedia, come fosse successa ieri.

Today we wake up in Oklahoma! The alarm is soon as usual and the first step of today will be the visit to the monument dedicated to the memory of the 168 victims of the Oklahoma City bombing, the attack in 1995 against the city’s Federal building. The impact is strong, the building no exists…took place two huge black marble doors, facing each other, which contain a mirror of water that emanates a calm and a profound silence. On top of these, are the numbers 09:01 and 09:03 — two explosions. The atmosphere is charming, at times moving, there are 168 empty chairs indicating one by one, the names of the victims; small chairs are dedicated to children. The thought is poignant and are even more photographs, poems, love messages and stuffed animals hanging to the external network. It’s amazing how this tragedy breaths yet, as was happened yesterday.

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchi

Il viaggio prosegue verso Clinton, dove ci fermiamo a visitare un piccolo museo che l’Oklahoma ha dedicato alla magnifica Route 66.
E’ affascinate immergersi in questo passato, rivivendo all’origine la storia e le emozioni di persone che inseguivano i propri sogni. Proprio di fronte è presente il Courtyard Inn Motel dove Elvis aveva la sua Suite personale.

The trip continues toward Clinton, where we stop to visit a small museum that Oklahoma has dedicated to the magnificent Route 66.
It’s fascinating dive into the past, reliving the origin history and emotions of people who were chasing their dreams. Just across the Courtyard Inn Motel where Elvis had his personal Suite.

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchi

Courtyard Inn

de pointe en blanc by ilaria bianchi

Incontriamo poi Texola: Si tratta di una città fantasma al confine tra Oklahoma e Texas e sembra oggi un set cinematografico. Completamente abbandonata e deserta, conserva un fascino spettrale. Proseguiamo per Groom che ci accoglie con una croce enorme.

We continue to Texola: this is a ghost town between Oklahoma and Texas and seems today a film set. Completely abandoned and deserted, keeps a ghostly charm. We continue to Groom that welcomes us with a huge cross.

de pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchi

Una tappa emozionante e imperdibile è stata lo “Slug Bug Ranch” a Conway: ovvero una versione bizzarra del Cadillac Ranch (che vi mostrerò nella prossima tappa). Si tratta di un’attrazione realizzata da un lord annoiato, che inserì 5 maggioloni a testa in giù nel terreno. Bellissima anche una vecchia auto isolata del 1930.Abbiamo vissuto attimi di terrore tra il silenzio spaventoso, il vento che faceva cigolare le insegne e l’unica presenza vivente era un gatto abbandonato che vedete nelle foto sotto. Sembrava di essere in un film horror! Peccato non aver avuto una bomboletta spray per poter lasciare un segno 😉

An exciting and unique step was the “Slug Bug Ranch” in Conway: a bizarre version of the Cadillac Ranch (which I will show you in the next step). It is an attraction created by a bored lord, which included 5 bug upside down in the ground. Also a beautiful isolated 1930 old mobile. We lived moments of terror among the frightening silence, the wind which did creak the insignia and the only living presence was an abandoned cat you see in the photos below. It was an horror film! Shame not having a spray with us to leave a sign 😉

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchi

Arriviamo così ad Amarillo e ci dirigiamo verso il caratteristico quartiere di San Jacinto sulla 6th avenue, ricca di negozi d’antiquariato e d’abbigliamento vintage, librerie e locali con insegne al neon con numerose Harley parcheggiate all’entrata. Benvenuti in Texas! Quello che si vede nei film è frutto di una realtà sconvolgente. Ebbene sì, fieri ed orgogliosi della propria patria i texani non rinunciano a cappello, stivali, camicia a quadri e cavallo (o fuoristrada enormi).

We come to Amarillo and we head towards to the picturesque district of San Jacinto on 6th avenue, full of antique shops and vintage clothing, libraries and local with neon signs with numerous Harley parked at the entrance. Welcome to Texas! What you see in the film is the result of a nice reality. Yes, proud and proud of his homeland, Texans do not renounce a hat, boots, plaid shirt and horse (or huge off-road vehicles).

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchi

de pointe en blanc by ilaria bianchi

Arrivati in albergo scopriamo che proprio in questi due giorni si svolgerà il WRCA – World Championship Ranch Rodeo – il campionato del mondo di rodeo; questo ci ha fatto modificare il viaggio in corso d’opera, prolungando di un altro giorno la tappa ad Amarillo. Trascorriamo la serata al famoso “Big Texan Ranch” di cui vi parlerò nel prossimo post. To be continued… 🙂

Arrived at the hotel we discover that in these two days will take place WRCA – World Championship Ranch Rodeo . This made us change the ongoing journey, extending by another day the stage in Amarillo. We spend the evening at the famous Big Texan Ranch, which I tell you in your next post. To be continued … 🙂

de pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchide pointe en blanc by ilaria bianchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...