Milano Fashion Week, Day 3

ilaria bianchi

Milano Fashion Week, Day 3

Terzo giorno di Fashion Week,  altro giorno in cui le strade di Milano brulicano di persone che corrono da una sfilata all’altra con i look più disparati (credo proprio che farò un post in cui raccoglierò i migliori, quelli che mi hanno colpita di più!). Oggi voglio raccontarvi quelli che sono i retroscena di una sfilata, quelli che non si possono nemmeno immaginare. La Fashion Week è un’immersione totale nell’alta moda in cui vengono presentate le collezioni della prossima stagione autunno inverno 2014 – 2015. Rispetto all’orario in cui viene comunicata la sfilata, bisogna calcolare sempre almeno venti minuti prima che tutte le luci si spengano, inizi la musica ed escano le modelle sulla passerella;  durante questi venti minuti tutti devono prendere posto, dai front row agli standing,  coloro che potranno ammirare la sfilata dietro le sedute, in piedi. La sfilata dura circa 13 minuti che comunque lasciano letteralmente a bocca aperta e ti fanno vivere un sogno. Il bello deve ancora venire però perché la parte migliore avviene proprio all’entrata e all’uscita. Gli ospiti vengono fotografati continuamente e ognuno sfoggia il proprio look, a volte improvvisato a volte con una preparazione e studio di mesi prima. La stessa Anna Dello Russo, nominata anche regina del trash, ha ammesso di preparare tutti i suoi look almeno sei mesi prima delle sfilate, sapendo che a volte dovrà cambiarsi in macchina, da una sfilata all’altra. Per questa giornata ho scelto un look eclettico e metropolitano in cui si mischiano diversi stili: la gonna di Pinko a vita alta e a fantasia riprende perfettamente i tre colori del motivo presente sulla punta delle scarpe e tutto il resto si mischia tra un bianco e nero che esalta il mood underground. Il cappellino Brooklyn (acquisto che vi avevo già mostrato a Novembre a Manhattan) si abbina perfettamente a questa giacca di pelle nera con le maniche bianche che io adoro! che ne pensate?

Third day of Fashion Week, another day that Milan’s streets teeming with people running from a parade with many different looks (I think that I’ll make a post that gather the best, those that have affected me more!). Today I want to tell you the background of a parade, the ones that you can’t even imagine. The Fashion Week is a total immersion in the high fashion with new collections for next autumn/winter season 2014-2015. Compared to the time it’s communicated the parade, you have to calculate at least twenty minutes before all the lights go off, starts the music and leave the models on the catwalk.  During these twenty minutes everyone must take place, from the front row to standing, those who can see the parade behind the seats, standing. The parade lasts about 13 minutes which left literally open-mouthed and make you live a dream. The best is yet to come, however, because the best part is right at the entrance and exit. Guests are photographed constantly and each has its own look, sometimes improvised, sometimes with a preparation and study of months before. The same Anna Dello Russo, also named Queen of trash, admitted to prepare all its look at least six months before the parades, knowing that sometimes will change, from a parade. To this day I chose an eclectic look with different styles: Pinko’s skirt high waist takes over the three colors of the pattern on the tips of the shoes and everything else blends between a black and white that enhances the mood underground. The Brooklyn cap (purchase that I had already shown in November in Manhattan) goes perfectly with this black leather jacket with white sleeves which I adore! What do you think?

ilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchi

Me and Nayla “Vogue Pills Fashion”

ilaria bianchi

“Paula Cademartori Preview F/W 2014-15”

Bellissima la nuova collezione di borse di Paula Cademartori, giovane designer italo-brasiliana, che si conferma, stagione dopo stagione, un talento sempre più apprezzato a livello nazionale ed internazionale. Si trasferisce in Italia nel 2005 e l’inizio della sua carriera inizia con la collaborazione con la Maison Gianni Versace. Nel Settembre del 2009 viene selezionata per il progetto VOGUE TALENTS e inizia il suo debutto internazionale col brand PAULA CADEMARTORI presentando la sua prima linea di borse. Pellami pregiati, un trionfo di colori, di geometrie e stampe, per una linea di accessori eleganti e glamour dal carattere forte e deciso.

Beautiful new collection of bags by Paula Cademartori, young designer italo-Brazilian, which is confirmed, season after season, always more appreciated talent both nationally and internationally. He moved to Italy in 2005 and the beginning of his career begins with collaboration with Maison Versace. In September 2009 she was chosen for the project VOGUE TALENTS and began his international debut with brand PAULA CADEMARTORI presenting his first line of bags. Fine leathers, a triumph of colours, shapes and prints, for a line of elegant and glamorous accessories from strong and decisive character. 

ilaria bianchi

ilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchi

ilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchiilaria bianchi

Me with Maria Vicini – “Violet Wool”

ilaria bianchiilaria bianchi

Shoes – Fendi

Skirt – Pinko

Pashli Mini Satchel – Phillip Lim

Shirt – Zara

Jacket – Silence + Noise

***

Photo by Anthony Raggini

6 thoughts on “Milano Fashion Week, Day 3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...